Search   You are here:  little BLOG  




Scarica Subito E-Book
Gratuitamente !
Scopri come >>

 Il luogo dove leggi.... ed esprimi liberamente le tue opinioni !

Inviato da: Administrator Account
sabato 11 maggio 2013 15.56.21

Per alcuni gli anni ‘80 sono stati tra i peggiori nella storia della musica Rock. Per altri, è uno dei periodi più influenti di tutti i tempi in cui il rock prende finalmente la velocità e l’aggressività che gli compete. La New Wave, il Synth Pop e l’Hair Metal alcuni degli stili resisi popolari in questi anni e mentre alcune band delle precedenti epoche trovano difficile transare a nuova vita, al contrario, altre troveranno i natali per diventare tra i più grandi nomi della musica Rock dei decenni a venire.

Se ci fermiamo alle vendite accompagnate da una discreta qualità artistica, questo potrebbe essere considerato uno dei periodi migliori visto che troviamo in cima alle charts album come Thriller di Michael Jackson, Back in Black degli AC/DC, Slippery When Wet dei Bon Jovi, Appetite For Destruction dei Guns ‘n Roses, The Joshua Tree degli U2 o Brothers In Arms dei Dire Straits.

Di converso, vi sono stati stili che hanno contaminato il rock in modo poco apprezzato dai puristi. Certifichiamo, infatti, l’irruzione, dalla porta principale, di artisti come Prince ma anche Run DMC, Beastie Boys o Public Enemy il cui sound costituì le basi di un movimento che diventerà sempre più dominante per quanto poco amato da chi adora il Rock senza compromessi.

A salvare il Rock ci pensa tuttavia l’Alternative, reso popolare da band come REM, Pixies e Sonic Youth manifestandosi in varie forme tra cui l’Alternative Pop, l’Industrial o il Noise con perle come Nine Inch Nails e Jane’s Addictions. Alla fine degli ’80 si fa strada anche il cross over grazie a band come Red Hot Chili Peppers che miscelano sapientemente funk e rock o la combinazione di Rap ed Heavy Metal che influenzerà band quali Rage Against the Machine, Korn o Limp Bizkit.

Ciò che comunque fa stare meglio gli amanti del Rock è l'accettazione da parte del grande pubblico e del mainstream di heavy metal e hard rock che fa esplodere band complesse e potenti come Slayer, Anthrax, Megadeth e Metallica o più abbordabili (e legate a hair e glam metal) come Motley Crue, Cinderella, Poison, Def Leppard, Skid Row, Twisted Sister o Whitesnake. Grazie a questo tornano in auge anche artisti dei ’70 come Alice Cooper o gli Aerosmith.
Verso la fine del decennio glam e hair metal iniziano a cedere il passo in favore di un nuovo stile: il grunge. Salgono così alla ribalta gruppi come Pearl Jam e Nirvana.
Nell’insieme, pur senza la creatività, la sperimentazione o il furore sociale dei ’60 e ’70, gli anni '80 restano comunque un’epoca musicale che merita di essere ascoltata prima di essere approssimativamente giudicata. 

Good Vibrations!

Team
MusicaIndelebile.com

 


Segnala 
/ Condividi

Share/Bookmark

Tags:

1 commenti...

Re: Rock Anni '80: infamia o lode?

Tutto sommato per la qualità del trash e dell'alternative espresso sul finire degli '80 sono più per la lode...

Da Ringhio a   domenica 12 maggio 2013 9.04.26

Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento    Annulla  

  
 little Blog Top Post

  



Scarica Subito E-Book Gratis!

 

 

 


  

Promozioni Musica di Amazon.it >>>

SuperOfferte Musica su LaFeltrinelli.it >>>

Promozioni Musica su Ibs.it >>>


  
Home Page:Blues:Country:Elettronica:Etnica / World Music:Folk:Gospel:Italiana:Jazz:Rap / Hip-Hop:Reggae:R&B / Soul:Rock:little BLOG:Recensioni
Copyright © 2009-2015 MusicaIndelebile.com Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy